Benvenuti nel sito web dell'Archivio di Stato di Pavia...

Un pò di storia...

Chiostro S.MaioloL’Archivio di Stato di Pavia ha sede dal 1962 presso il Complesso del San Maiolo, inserito nel tessuto urbano tra le odierne vie Rezia e Cardano, formato dall’ex convento e dall’ex chiesa, antico "unicum" architettonico.

Fondato nel 967 dall’Abate Maiolo, il monastero è il primo insediamento cluniacense in Italia.

Nei lunghi decenni di vita religiosa il Monastero si arricchisce di beni e terre derivanti da lasciti testamentari ed investimenti fino a quando, nel 1380, viene ceduto in  commenda.

La famiglia Corte, ultima commendataria, nel ‘400 abbellisce il chiostro del Convento con interventi artistici pregevoli. Nel 1564 Papa Pio IV concede l’intera struttura all’erigendo Collegio Borromeo, cui va in dote il ricco patrimonio mobiliare e immobiliare del Monastero.

Due anni dopo il Complesso viene affidato ai Padri Somaschi, che nel 1586 iniziano la ricostruzione della Chiesa. Terminata ai primi del Seicento, la  facciata è tuttora visibile in via Rezia.

I Padri Somaschi danno nuovo lustro al Complesso, facendone prima  sede di scuole per giovani nobili, e negli ultimi tempi, ospitandovi anche un orfanotrofio.

Abbandonato nel 1793, è messo all’asta e la chiesa viene sconsacrata.

Separati dagli eventi storici, l’ex convento e l’ex chiesa si ricongiungono, dopo vari passaggi di proprietà, nell’antico “unicum” architettonico nel 2000, quando l’intero Complesso diventa bene dello Stato e sede definitiva dell’Archivio di Stato di Pavia.

MiBACT - ARCHIVIO DI STATO DI PAVIA


DIRETTORE: dr Graziano Tonelli (ad interim)

Via Gerolamo Cardano 45 - 27100 Pavia

Tel.: 0382-539078 - Fax: 0382-304127

e-mail: as-pv@beniculturali.it

pec: mbac-as-pv@mailcert.beniculturali.it

Crediti - Note Legali - Cookie Policy





© 2012 - 2017 Archivio di Stato di Pavia

pagina creata il 07/03/2017, ultima modifica 26/05/2017